mercoledì 9 gennaio 2013

Castellammare al voto.....una sola chance



Tratto da GdS.it Castellammare, si voterà in una sola tornata elettorale
di A.Ferrante

Turno unico per le amministrative: alle prossime elezioni, che si terranno in primavera, sarà sindaco chi otterrà più voti. Non è previsto il ballottaggio, come nel caso di votazioni a doppio turno, tranne a parità di voti tra due candidati, ipotesi matematicamente difficilissima. Castellammare rientra tra i Comuni con popolazione compresa tra dieci e quindicimila abitanti, poiché al momento del censimento generale della popolazione del 2011, gli abitanti sono 14.603
Contestualmente all'elezione del sindaco si avrà l'elezione del consiglio comunale. Nonostante fosse previsto il doppio turno, nel 2008 non ce ne fu bisogno: l'attuale sindaco Marzio Bresciani (centrodestra) venne eletto al primo turno, poiché ottenne 6mila e 62 voti pari ad una percentuale del 63,61, su un totale di 9mila 911 voti validi. Con la possibilità di essere eletti al primo turno, anche con una manciata di voti in più, certamente saranno diversi i candidati che si sfideranno per la scalata a palazzo Crociferi. 
Al momento solo ipotesi e nominativi senza conferme ma la politica cittadina è già al lavoro. Due sole le certezze, ufficializzate da tempo e cioè quella del pediatra Salvatore Fundarò, con una probabile lista civica, e quella del ragioniere Francesco Poma con "le ali alla Sicilia". L'attuale primo cittadino da tempo ha già annunciato l'uscita di scena, affermando di non volersi ricandidare, mentre i partiti di ogni schieramento mirano a creare coalizioni il più allargate possibile per cercare di accaparrare consensi. Potrebbero sorprendere i "grillini" con una probabile candidatura ad "effetto" in modo da catalizzare una larga fascia di insoddisfatti dell'attuale governo. Non rimangono a guardare, poiché si sono già rimboccati le maniche, noti ex amministratori: tra i "vecchi" al lavoro per le liste, ex sindaci quali Giuseppe Ancona e Nicola Coppola, ma anche esponenti castellammaresi della politica provinciale come Piero Russo e Gaspare Canzoneri. Anche l'attuale presidente del consiglio comunale, Giuseppe Cruciata, potrebbe essere un candidato a sindaco; e sembra anche che gli attuali consiglieri comunali stiano lavorando per salire dall'aula consiliare al primo piano del palazzo, con un'intesa allargata che comprenda buona parte dell'attuale consesso, formato da esponenti del Fli come del Pd. Qualche attuale consigliere potrebbe addirittura essere indicato quale primo cittadino da questa coalizione. I programmi si discuteranno a posteriori, dopo l'impasse di trovare candidature credibili. (fine articolo).

Di seguito qualche commento.....

Avendo intrapreso questa esperienza per garantire a qualsiasi fazione politica un supporto di contenuti per l'agenda politica della prossima Amministrazione, anche con un pò di presunzione, ci aspettiamo di essere contattati (cambiare.castellammare@gmail.com) per avere un riscontro sui programmi che provvederemo a postare sul nostro blog, mantenendo noi l'anonimato. 
Le nostre proposte saranno raccolte in un executive summary che sarà rilasciato al candidato vincente il giorno dopo le elezioni, così da dimostrare da parte nostra l'unico intento che è quello di portare a casa un risultato per la collettività castellammarese e NON per un interesse personale di chi gestisce questo blog.


2 commenti:

  1. Sebastiano Cruciata9 gennaio 2013 21:16

    Lodevole iniziativa da parte di chi amministra il blog Castellammaresi.blogspot di dare la possibilità ai castellammaresi di essere informati su argomenti di carattere generali ma anche di avere notizie sulle manovre politiche in vista delle prossime amministrative. Approfitto dell'occasione per invitare i castellammaresi in genere e coloro che seguono il blog in particolare, a partecipare attivamente alle manovre sulla scelta dei futuri candidati sindaci, anziché prendere visione passivamente dei nomi che le formazioni politiche fanno; di farsi loro stessi propositivi indicando loro stesi il nominativo del futuro sindaco, magari cercando di coagulare su una rosa non molto ampia, una specie di primarie che viene dalla base dei cittadini con l'augurio che possa essere tenuto in considerazione da parte di qualche formazione politica. In questo modo i cittadini avrebbero il doppio ruolo di proponenti e successivamente decisionale, attraverso il voto, cercando così di far avvicinare le persone alla politica. Dal punto di vista tecnico non so se la proposta incontra delle difficoltà di realizzazione, al gestore del blog il compito di verificare la fattibilità

    RispondiElimina
  2. Caro Sebastiano, nel ringrazianti per il tuo commento, colgo l'occasione per anticipare qualcosa che avevamo intenzione di fare ossia un sondaggio in cui inserire i nominativi dei candidati e qualche altro nome per valutare il consenso politico.
    Il blog, come premesso, vuole soprattutto far valere i contenuti, seppur si è fortemente consapevoli che buone idee necessitano di ottimi professionisti per essere applicate.

    Appena avremo raggiunto un numero di follare sufficiente, promuoveremo le iniziative di consenso. Per fare questo chiediamo a tutti di continuare a commentare su questo blog, affinché sia quanto più ampia possibile la rosa di proposte e consensi.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo contributo